Rosanna Aronne e l'Associazione Amore Universo
hanno il piacere di presentare

5° Convegno Internazionale
“Guarire attraverso l'Energia”
CONOSCI TE STESSO

Torino, 15/16/17 febbraio 2008


Hotel Atlantic****
Via Lanzo, 163/165 - 10071 Borgaro (To)
Tel. 011/4500055 - Fax. 011/4701783
www.hotelatlantic.com

Il convegno e' aperto a TUTTI, operatori e NON del SETTORE.

Per informazioni e iscrizioni:
Rosanna Aronne 333.3095371
oppure inviaci una email a info@amoreuniverso.it

Ingresso: contributo euro 60,00
Posti assegnati

VENERDÌ 15 FEBBRAIO 2008

Ore 19.00
Apertura Iscrizioni


Ore 20.45
Presentazione Convegno

Ore 21.00
GLI SPECCHI DELL'ENERGIA ALCHEMICA E LE SFINGI DELL'AMORE
Intervento di LORENZO OSTUNI
Scrittore, Filosofo e Simbologo

L'Energia Luminosa degli Specchi Alchemici e l'Esperienza Amorosa con il codice "le Sfingi dell'Amore".
ESPERIENZA CON IL PUBBLICO

LORENZO OSTUNI
E' un filosofo, simbologo e terapeuta italiano di fama internazionale.

Fin dagli anni '60, si è dedicato allo studio dei simboli e al loro utilizzo come strumento per la conoscenza profonda di se stessi e l'autorealizzazione. Diversi sono i sistemi semiologici, simbologici e letterari da lui creati a questo scopo (i più noti: il Biodramma, la Mirrors Theraphy, le 99 Chimere, le Sfingi).

Tantissime sono le persone (anche molto note come Fellini, Gassman, Anghelopoulos) che hanno frequentato il suo centro studi La Caverna di Platone a Roma, così come migliaia i partecipanti ai suoi seminari in Italia e negli Stati Uniti, dove ha insegnato presso l'Esalen lnstitute, il più importante centro mondiale per lo sviluppo del potenziale umano.

Lorenzo Ostuni è stato anche autore di programmi tv (uno dei successi: Misteri su Rai 2 e Rai 3) e producer di sceneggiati televisivi e di grandi film d'autore premiati a Cannes e Venezia. Attualmente è spesso ospite di altre trasmissioni RAI e Mediaset di grande ascolto.

SABATO 16 FEBBRAIO 2008

Ore 9.30
Meditazione con MANUELA POMPAS

Ore 10.00
LA MISTERIOSA ENERGIA OSCURA, CHE PROVOCA LE EMOZIONI E GUARISCE CON L'AMORE
Intervento di VITTORIO MARCHI
Fisico quantistico, Docente Universitario

Le guarigioni “prodigiose” (come i cosiddetti miracoli) esistono. Anche se ancora inspiegabili per la medicina ufficiale, esse si possono compiere e ricevere. Non sono un trucco della Vita, e non hanno nulla di trascendente, ma anzi sono la prova di quanto differentemente potremmo vivere una volta scoperto che siamo nati con il potere di decidere la nostra longevità, il nostro stato di salute, la guarigione, l' avverarsi di un sogno e anche della realtà stessa.

Le nuove scoperte nel campo della Fisica e della Biologia infatti, suggeriscono che le nostre credenze sono sbagliate e che:

Non siamo limitati dalle leggi della fisica, così come oggi le conosciamo.
Non siamo limitati dalle leggi della biologia, così come oggi le conosciamo.
Il Dna della vita e della Realtà stessa è un codice che può essere cambiato e “migliorato” a scelta.

Esistono ricerche sul nostro codice di Realtà, che permettono di modificare la vita, di infrangere il paradigma dei falsi limiti e di recuperare la scienza degli sciamani, molto abili nel navigare nei territori delle energie sottili, nel regolarne le mappe e nel manipolarle a fini terapeutici su piani che, per le cure e la strumentazione della medicina occidentale, sono inaccessibili.

Come il biologo Lyall Watson che fece esperienza con una giovane indonesiana di nome Tia, si possono sviluppare certe doti, compiere guarigioni, ritenute miracolose, attingendo salute, per full immersion del pensiero, dal deposito delle energie più sottili del nostro essere, strabiliante tesoro di una miniera energetica di cui ignoriamo completamente l'esistenza.

Ma, per ottenere questi risultati occorre essere in grado di penetrare negli strati più profondi della psiche, essere capaci di riequilibrare la mappa psichica alterata del malato, quella per intendersi che è la causa della patologia della parte fisica del corpo del paziente e che è curata purtroppo con le metodiche troppo “parziali” che tutti conosciamo dalla medicina ufficiale delle nostre cliniche e dei nostri ospedali.

Il cambiamento dei parametri del pensiero, base del nostro secondo corpo (invisibile) e chiamato il nostro “duplicato immateriale “, è il grande costruttore delle guarigioni che tanto scalpore, discussioni e sconcerto continuano a creare in seno alla comunità scientifica e sociale.

Ma a rifiutare a priori i misteri di una realtà invisibile e che pure si fa “sentire”, eccome, perché - guarda caso - è proprio quella (cosiddetta “spirituale”) di “prima generazione”, che determina incontrovertibilmente le sorti di quella fisica, di “seconda generazione”, esiste l'esteso scetticismo della comunità accademica. Purtroppo non siamo ancora pronti e non ci vogliamo credere.

Ma noi diventiamo quello che pensiamo. La nostra vita è plasmata dal pensiero. Il mutamento di un pensiero opera addirittura delle mutazioni psichiche, fisiche, molecolari, cellulari e genetiche. Incide con trasformazioni che determinano guarigioni psichiche e di conseguenze fisiche. Questa è la soluzione finale verso la quale la medicina e la farmacologia ufficiale dovranno prima o poi inchinarsi.

E Gesù ci promise: "Farete opere anche maggiori di quelle che io stesso ho fatto, perché io vado al Padre" (v. Giovanni 14:12)

VITTORIO MARCHI
Insegnante di Fisica e ricercatore, è nato a Roma nel 1938. Negli anni della sua maturità, 1968, ha conosciuto l'ingegnere compagno di stanza e di studi di Enrico Fermi, alla Normale di Pisa. E' stata la svolta della sua vita, il cui “cursus honorum” ha preso una direzione extra-accademica. Egli è stato infatti spettatore di fenomeni, che lo hanno reso responsabile dello sviluppo, della diffusione e della comunicazione delle potenzialità della macchina umana; capacità che sono di gran lunga superiori a quelle delle macchine, pur fantastiche, dell'attuale tecnologia moderna.

Ore 11.00
I MAESTRI DEL CAMMINO INTERIORE
Intervento di PAOLA GIOVETTI
Giornalista, Scrittrice

I Maestri ai quali mi riferisco sono C.G. Jung, Roberto Assagioli e Viktor Frankl: svizzero il primo, italiano il secondo, austriaco il terzo. Di religione protestante Jung, ebrei Assagioli e Frankl: tutti e tre spirituali nel senso più profondo del termine e quindi al di là dei limiti delle rispettive confessioni, alle quali rimasero per altro sempre formalmente legati. Uomini del nostro tempo, vissuti tutti molto a lungo: Jung è morto nel 1961, Assagioli nel 1974, Frankl nel 1997.

Personalità ricchissime e generose, Jung, Assagioli e Frankl hanno lasciato messaggi fondamentali per l'uomo di oggi, sempre alla ricerca di quell'equilibrio interiore che spesso gli appare una meta irraggiungibile: Jung indicando la via dell'individuazione, cioè la tensione all'individuazione del progetto che è dentro ognuno di noi e sottolineando con il proprio esempio l'importanza dell'elemento spirituale nella vita. Assagioli ha messo a punto, fra le altre cose, una psicologia per l'uomo sano che non di rado soffre per non poter realizzare se stesso e le proprie potenzialità creative. Frankl, sopravvissuto ai lager nazisti dove perse tutta la sua famiglia, ha insegnato all'uomo a sentire la responsabilità della propria vita e soprattutto a comprenderne il significato.

PAOLA GIOVETTI
Nata a Firenze, risiede a Modena. E' laureata in l ettere ed ha svolto attività di insegnamento coltivando al tempo stesso l'interesse per le tematiche di confine. Da alcuni anni si dedica esclusivamente alla ricerca e alla divulgazione in questo campo. E' redattrice di "Luce e Ombra", la più antica rivista italiana di parapsicologia, e svolge anche su riviste a larga diffusione la sua attività giornalistica. Ha partecipato a programmi radiofonici e televisivi e a numerosi congressi, sia in Italia che all'estero.

Ore 12.00
ACQUISISCI CORAGGIO E TRASFORMA LA TUA VITA
Intervento di MARIO FURLAN
Giornalista, Scrittore, Formatore

Mario Furlan ha fondato i City Angels: volontari di strada d'emergenza che soccorrono senzatetto, tossicomani, balordi e che lottano contro il crimine. Tutti i giorni si trovano di fronte a casi disperati di gente malata nel corpo e nell'animo. Mario spiega come è possibile aiutarli a guarire da entrambe le parti con la forza dell'energia interiore. E' un bene prezioso presente in ciascuno di noi, ma che pochi sanno di avere. E che ancora meno persone sanno come utilizzare. Si tratta di andare controcorrente rispetto alle convinzioni comuni. Di cambiare il modo di vedere il mondo e le cose. E di riscoprire la gioia di vivere partendo da piccole, semplici ricette che producono grandi cambiamenti.

Ci vuole coraggio per rivoluzionare il proprio modo di vivere, e, soprattutto di pensare. Ma ci vuole ancora più stoltezza per continuare a comportarsi nel solito modo quando non si ottengono i risultati desiderati. La chiave della guarigione sta nell'autoconsapevolezza. Nell'amore per se stessi e per il creato. Nella capacità di conoscere, accettare e perdonare gli altri e se stessi. E nel desiderio impetuoso di progettare. Di realizzare. E di sognare.

www.mariofurlan.it www.cityangels.it

MARIO FURLAN
Uno dei più qualificati formatori, life coach e motivatori a livello europeo, è noto anche come giornalista, scrittore e fondatore dell'associazione di volontariato dei City Angels.

Docente di Teoria e tecnica della comunicazione all'università Liuc di Castellanza (Varese), è PhD in Psicologia e membro della American Psychological Association, l'associazione degli psicologi Usa. Master practitioner in programmazione neuro-linguistica, unisce una solida competenza teorica e accademica a una vasta conoscenza pratica acquisita sul campo.

Grazie a queste doti, che lo rendono unico nel panorama della formazione, Mario ha aiutato migliaia di persone, tra cui centinaia di disperati - senzatetto, tossicomani, alcolisti, sbandati - a cambiare vita.

Mario è particolarmente attento anche al rapporto mente-corpo e al benessere psicofisico: è istruttore di fitness e di krav maga, l'arte marziale israeliana. Ha fondato lo psicokrav, il krav maga applicato alla psicologia e al miglioramento personale.

Mario ha scritto vari libri, tra cui il best-seller "Risveglia il campione in te!" (Franco Angeli Editore) e il romanzo "Estate di rabbia" (Oge Editori). Conduce Risveglia il campione in te! su Sky e Job su Canale Italia. Tiene rubriche fisse sul miglioramento personale sul quotidiano Metro e sui mensili For Men Magazine, Natural Style e Io Sono.

Ore 13.00: Pausa Pranzo

Ore 14.30
L'UOMO INFINITO NEL QUOTIDIANO
Intervento di MARIE NOELLE URECH
Counselor del metodo psiconcologico Simonton, dirige il suo centro in Italia

L'Io, espanso oltre i confini personali, può finalmente conoscere la sua vera natura e sperimentarsi Uno con Uno con il Tutto. Non è un discorso teorico e dogmatico, ma profondamente pratico e quotidiano. Le nostre relazioni, ad esempio, sono una grande officina dove possiamo sperimentare gli straordinari poteri che dimorano nei nostri cuori e nelle nostre menti e che fanno di noi esseri infiniti, capaci di miracoli, di amare, di guarire e di vivere nella grazia. Servono tre cose per accrescere la nostra “infinità”: consapevolezza, trasformazione, azione due per consolidarla: qui e ora.

MARIE NOELLE URECH
Counselor del metodo psiconcologico Simonton, dirige il suo centro in Italia (www.simonton.it). Ispirandosi all'insegnamento di Ildegarda di Bingen, ha fondato l'Associazione Viriditas(www.viriditas.ws), le cui ricerche e attività si focalizzano sui meccanismi sottili che conducono alla malattia e alla guarigione. Sin dal 1999, è docente di storia della medicina e della simbologia delle piante nel corso di perfezionamento in Fitoterapia presso l'Università della Tuscia. Oltre ai suoi interessi per l' astrologia evolutiva e medica, conduce da anni una ricerca sulla dimensione onirica, incoraggiando i suoi allievi al contatto con il proprio mondo interiore e con i suoi simboli. Si occupa anche di formazione in Counseling.
Collabora da alcuni anni con la rivista Natura & Benessere. E' stata ospite di varie trasmissioni radiofoniche e televisive su RAI III e Canale 5.

Ha scritto:

Le colonne del Cielo, ed. Alba Magica, Milano 2000

Ildegarda di Bingen, Le Ali della Guarigione, FN Editrice, Roma 2007

I sogni e l'Infinito, Ed. Anima, coll. Manuali per l'Anima, Milano (uscita prevista nel 2008)

Ore 15.30
GUARIRE CON LA PREGHIERA
Intervento di MANUELA POMPAS
Giornalista, Scrittrice

La salute eterna è un mito. Siamo in un civiltà che spende a tavola, per le vacanze e nel fitness. Ma anche se teniamo il corpo allenato, massaggiato, oleato, curato, coccolato, chissà come aumenta lo stress, la depressione, l'ansia, l'infelicità e quindi le malattie psicosomatiche. E, come spiegano tutti, a partire da Groddeck, fino a Hammer, passando per quel grande iniziato che è Edward Bach, la malattia nasce sul piano emozionale. Conflitti, paure, insoddisfazioni, frustrazioni, minano il nosto equilibrioa livello sottile, potremmo dire a livello quantico, e queste informazioni influenzano il sistema immunitario.

La strada per stare bene è da sempre quella di conoscersi, di gestire la propria vita e il proprio corpo con il retto pensiero, la retta azione il retto comportamento, che comprendono alimentazione, sonno, sessualità, respirazione, cura del corpo, ecc.

Se noi veniamo sulla terra con un karma pesante e dobbiamo sperimentare la malattia e il dolore, nessuno può toglierci questa esperienza, perché l'abbiamo richiamata noi con azioni passate. Tuttavia spesso basta capire, cambiare vita, modo di pensare, di rapportarci con noi stessi e con gli altri (facile no?), per riequilibrare il nostro sistema PNEI. Inoltre non dobbiamo dimenticare che la malattia è maestro: spesso è un avvertimento che l'anima ci fa attraverso il corpo che stiamo sbagliando strada. Se lo raccogliamo possiamo risorgere più ricchi. E c'è qualcosa di più. Abbiamo da sempre uno strumento a nostra disposizione, ignorato, talvolta abusato o mal usato, che oggi sta ritrovando una rivalutazione scientifica: la preghiera.

Preghiera non solo come ripetizione di un mantra automatico, ma come vera e propria comunicazione, anzi comunione col divino, un affidarsi, aprirsi, espandendo la coscienza fino a diventare uno con il Tutto. Signore, scrive quel grande poeta che è Rumi, ti pregavo ma poi ho smesso perché non ricevo nessuna risposta. Finché ho capito che tu ci rispondi attraverso le parole stesse della preghiera. Nel rivolgere l'attenzione al cielo cambiamo stato modificato di coscienza, produciamo endorfine e (anche se non è lo scopo della preghiera) otteniamo benefici personali a livello fisico, cadono le nostre corazze, le problematiche, il giudizio, l'incertezza, il nostro essere relativo,e sperimentiamo l'assoluto, anche se per pochi attimi. E c'è ancora di più. L'energia della preghiera diretta verso chi ne ha bisogno può diventare come è stato dimostrato in esperimenti fatti in ospedali americani - un importante strumento di guarigione, soprattutto se viene fatto in gruppo, una luce potentissima che può a volte far accadere dei miracoli.
www.karmainstitute.it

MANUELA POMPAS
Giornalista, scrittrice, presidente associazione Karma Institute, esperta di regressione nelle vite passate, 1° corso di illuminazione alla Oneness University (India), facilitatrice di PMT.

Ha scritto oltre 20 libri, l'ultimo: "Stress, malattia dell'anima".

Ore 16.30
LE FOBIE E IL RAPPORTO COL MONDO SPIRITUALE
Intervento di NADER BUTTO
Medico Cardiologo

Il tema proposto dal dott. Nader Butto consente di apprendere un vero metodo scientifico completo dei dettagliati e profondi principi teorici e di tecniche pratiche molto efficaci per l'aiuto e l'accompagnamento verso la guarigione.
www.naderbutto.com


NADER BUTTO
Medico cardiologo, ha sviluppato un metodo che unisce i diversi aspetti dell'essere umano in un modello energetico universale che congiunge informazioni provenienti da diverse culture e da differenti discipline, che egli ha integrato e trasformato secondo le moderne teorie della fisica del campo quantico.

Autore di “Il Settimo Senso” e “Medicina Universale e il Settimo Senso”, Edizione Mediterranee.

Ore 17.30
LA FEDE E IL PENSIERO POSITIVO PER INTEGRARE GIUSTAMENTE L'ESPERIENZA DELLA SOFFERENZA
Intervento di ALESSIO TAVECCHIO
Scrittore, Presidente della Fondazione "Alessio Tavecchio" Onlus

Quante volte nella vita ci siamo ritrovati a pensare che la nostra sofferenza è troppo grande per noi stessi, che non capiamo il perché di quello che ci succede, che tante volte preghiamo per qualcosa che non accade mai e che anzi accade proprio il contrario?
Quante volte la paura di non farcela a sopportare o a superare un triste momento ha consumato le nostre energie fino allo stremo?

Forse non ci siamo trovati mai in queste situazioni di dolore o forse ci siamo trovati tante volte, troppe volte a pensare che sia finita, che non ci sia più niente da fare, che niente e nessuno possa sostenerci ed aiutarci nelle prove difficili, ma se invece scoprissimo che questa forza di comprendere e di reagire fosse dentro di noi? Se tutto quello di cui avessimo bisogno fosse così a portata di mano come un bicchiere d'acqua?

Forse varrebbe la pena di soffermarsi a lungo su questa riflessione, visto che qui non si sta parlando di risolvere o capire un problema e basta, ma questo nuovo atteggiamento potrebbe condurci probabilmente alla gioia di vivere e allo star bene con noi stessi. Che forse questo sia proprio lo scopo della nostra vita?

Mi pongo con questo atteggiamento facile e positivo perché grazie all'esperienza che ho vissuto durante il periodo di coma, causato da un disastroso incidente motociclistico che mi ha privato dell'uso delle gambe, ho appreso una maggior conoscenza di noi stessi e delle nostre potenzialità e capacità. In questo lungo “cammino” che mi vede protagonista ormai da più di dieci anni, sto sperimentando su me stesso e con chi entra in contatto con me attraverso testimonianze, condivisione di esperienze altrui, attraverso il lavoro nelle scuole che faccio come prevenzione stradale, attraverso convegni, trasmissioni televisive e radiofoniche, una modalità di esistere che si basa principalmente su un ascolto della Vita con tutti i suoi segnali e su un atteggiamento mentale POSITIVO.

Il pensiero positivo e la Fede, o meglio come usare il pensiero in modo postito per coltivare meglio la Fede che serve di fronte alle esperienze della vita. Fede intesa come da suo originale significato che proviene dal greco Pìstis che significa: “un fiducioso e coraggioso aprirsi alla conoscenza”.

Questo coraggioso e fiducioso APRIRSI sarà proprio l'obiettivo di questa conferenza.

www.alessio.org

ALESSIO TAVECCHIO
A 23 anni ha avuto un grave incidente motociclistico che ha cambiato radicalmente la sua vita. I medici non gli hanno dato alcuna speranza di tornare come prima, ma in lui è successo qualcosa di così grande e importante da permettergli di non rassegnarsi di fronte a questo limite.

Dopo la fase ospedaliera ha cominciato subito a nuotare e a vincere i campionati Italiani. Ha partecipato ai Campionati Europei di nuoto per disabili a Perpignan '95 (Francia) e anche alle ParaOlimpiadi di Atlanta 1996, giungendo sempre in finale. Ha imparato a sciare, lavora come consulente ACI per la prevenzione stradale nelle scuole, ma non solo; è attivo nel sociale con un grande sogno nel cassetto da realizzare: la omonima Fondazione da lui creata si prefigge di costruire un Centro di accoglienza, formazione e sport per disabili, unico nel suo genere in Italia.

Ha scritto questo libro per far capire che la guarigione “impossibile”, va cercata giorno per giorno con grande FEDE in se stessi e in Dio. In questa cronaca Alessio racconta in modo semplice e spontaneo la sua esperienza e il cammino nuovo che si delinea per lui, affrontando e superando limiti, dolori, paure, ma anche godendo della gioia e dell'amore che può cogliere ovunque per raggiungere quella guarigione Spirituale che sta assolutamente alla base di qualsiasi guarigione fisica.

Autore di: "Cronaca di una guarigione impossibile" edizione Mediterranee

Ore 18.30 Fine Lavori

DOMENICA 17 FEBBRAIO 2008
ORARI:

Ore 9.30
Meditazione con ALBERTO CHIARA


Ore 10.00
CONOSCERE NOI STESSI PER IMPARARE A CREARE IL NOSTRO DESTINO
Intervento di ALBERTO CHIARA
Scrittore

Divengo quello che vedo in me stesso.
Ciò che il pensiero mi suggerisce, posso farlo.
Ciò che il pensiero mi rivela, posso divenirlo.

Questa dovrebbe essere l'incrollabile fede dell'uomo in sé, poiché Dio lo abita.
Sri Aurobindo

Conoscere noi stessi significa scoprire la Natura divina che vive in noi e dalla quale promana l'intero creato.
E' questo il viaggio più emozionante e travolgente che possa accadere all'essere umano, capace di condurlo a conoscere la sua Essenza divina e creatrice, l'Anima, l'unica capace di donargli tutto ciò che desidera, e che da quel momento lo accompagnerà per sempre, non abbandonandolo più.
Partendo dagli insegnamenti dei più grandi maestri illuminati, ci lasciamo guidare nella meravigliosa ed entusiasmante scoperta della magica Realtà della nostra Essenza spirituale e della sua infinita forza realizzativa.
In questo cammino di crescita, gradualmente, si rivela il divino potere del Cuore che, come una magica alchimia, ci unisce alla nostra Realtà divina e creatrice, facendoci conoscere noi stessi e il potere di realizzare ogni desiderio.

L'Amore non è semplicemente un'emozione; è un' Energia capace di influenzare ogni forma di vita, dagli atomi e le cellule del nostro corpo a tutti gli esseri viventi, in quanto è la forza più potente che ci sia al Mondo, emanazione della Suprema Realtà divina che permea e crea in ogni istante tutti il manifesto intorno a noi.

Svelare la magia del cuore significa scoprire il segreto della Creazione, riportando alla luce quel processo naturale e spontaneo che unisce l'uomo alla sua Essenza spirituale, consentendogli di vivere una vita in piena armonia e salute, rendendolo artefice e creatore della propria esistenza.
www.albertochiara.altervista.org

ALBERTO CHIARA
Nato a Torino nel 1964, laureato alla facoltà di Economia. Da molti anni nutre un profondo interesse per la realtà spirituale dell'Uomo, tiene corsi sulla pratica della Meditazione e sulle dinamiche realizzative attraverso le quali ogni individuo crea se stesso e la sua vita.

Autore del libro: “Il potere segreto del Cuore”, Hermes Edizioni

Ore 11.00
AMORE, IL COLLANTE UNIVERSALE: DA ENERGIA INFINITA A MICRO FORZA DI AGGREGAZIONE
Intervento di MARIO FRAGOLA
Psicologo, Scrittore
Ciò che definiamo Amore, spesso con colpevole banalità, in realtà e l'Energia Primigenia dalla quale derivano da sempre tutti gli Esseri animati ed inanimati, materiali e spirituali. Tale incommensurabile Energia coincide col concetto dell'Assoluto Creatore, fonte emanativa di ogni creatura. Da questo Amore, che sovrasta e governa il tutto, poi scaturisce un'infinità di rivoli o sfaccettature, alcune delle quali sperimentiamo come sentimento, mentre altre le conosciamo come legge di Natura.

MARIO FRAGOLA
Sta compiendo un percorso di studi e di esperienza di natura psico-spirituale che lo ha portato a conoscere buona parte delle antiche Dottrine di Saggezza, già patrimonio degli iniziati di tutti i tempi.
Principalmente attento all'introspezione del "Conosci Te Stesso", mediante conferenze e corsi si impegna a divulgare la Dottrina Spiritualistica che tenta di rispondere ai millenari perchè dell'essere umano, della sua origine e destino, della vita, di Dio e della creazione.
E' esperto in tecniche psicologiche di rilassamento. I suoi testi più conosciuti sono "Al di là delle nuvole" (Ed. Mediterrane) e "Gocce di Saggezza" Edizioni IDM Torino

Ore 12.00
LA MAGIA DEI POTERI SCONOSCIUTI DELLA MENTE
Intervento di MATTEO SALVO
Ingegnere, Scrittore

La magia dei poteri sconosciuti della mente EFFICACIA è la parola chiave. Non esistono formule magiche, si tratta solo di METODO: imparare a sfruttare le caratteristiche della nostra mente per raggiungere i nostri obiettivi.
Ciascuno di noi quando nasce viene al mondo con uno strumento dalle risorse infinite e dalle capacità meravigliose, ma nessuno ci consegna il manuale delle istruzioni.
Eppure la nostra mente ha delle potenzialità straordinarie ma, dal momento che non vengono utilizzate, si sente quasi sprecata. Purtroppo a scuola tra la storia, l'italiano e la matematica pochissimi hanno ricevuto lezioni di “metodologie di studio”, “tecniche di memoria” o “lettura veloce”.
Non ha senso dedicare molto tempo per cercare di imparare qualcosa che grazie ad un metodo potrebbe diventare facile, veloce e divertente.

Sarebbe come andare in macchina con il freno a mano tirato; si consuma più carburante ovvero energia mentale, più tempo e soprattutto si logora il motore. La nostra mente infatti non è fatta per assimilare attraverso un metodo ripetitivo ma attraverso associazioni di idee, immagini mentali ed emozioni. Se pensiamo ad un qualcosa che ricordiamo molto bene e non aveva alcuna importanza è perché dietro c'era una forte emozione.

Ma come può un testo pieno di dati e concetti coinvolgere anche emotivamente? Quando c'è l'interesse e la passione per il contenuto basta una lettura e si ricorda tutto ma non sempre è così.

Per ricordare in modo dinamico e preciso qualsiasi tipo di concetto faremo entrare in gioco le tecniche di memoria e le metodologie di studio. Quello che è più importante in assoluto è comunque la voglia di imparare e la motivazione. Non c'è tecnica che possa competere con quella forza dirompente che è il DESIDERIO di imparare tutto ciò che ci porta verso la realizzazione dei nostri sogni!

Se vuoi costruire una nave, non fare raccogliere ai tuoi uomini pezzi di legno, ma trasmetti loro la nostalgia del mare infinito. (Antoine de Saint Exupéry)

www.mindperformance.it

MATTEO SALVO
Fondatore di Mindperformance, nasce nel 1976 a Genova. Durante la carriera universitaria frequenta un corso di memoria e lettura rapida.

Rimane sorpreso non solo per i risultati concreti che il nuovo metodo gli permette di ottenere ma soprattutto per aver scoperto le capacità nascoste che ciascuno di noi possiede. Da questa consapevolezza inizia un percorso meraviglioso e affascinante alla ricerca di tutto quello che è il miglioramento personale.
Dal 2002 tiene corsi per privati, aziende e istituzioni su tecniche di memoria, lettura rapida, motivazione, comunicazione e gestione del tempo.
Tiene corsi anche in lingua inglese e spagnola ed è certificato
Master Practitioner in programmazione neurolinguistica.

Dopo la maturità classica si è laureato in ingegneria meccanica..

Autore di "Il Segreto di una Memoria Prodigiosa" e "Impara l'Inglese in un mese" edizioni Gribaudo, e i DVD "Sviluppa una memoria prodigiosa" e "Impara strategicaMente" Rossivideo

Ore 13.00 Pausa Pranzo

Ore 14.30

SIAMO ESSERI SPIRITUALI CHE STANNO FACENDO UNA ESPERIENZA CORPOREA
Intervento di DON SERGIO MESSINA
Religioso

Ogni giorno, vivendo, esperimentiamo la realtà di un cammino che ha in Dio la sua alba e il suo tramonto. Creati da un Padre che è Amore infinito, ritornando a Lui,contempleremo finalmente il suo Volto e potremo pienamente gioire, abbracciati alla sua appagante Tenerezza. Capiremo così di essere arrivati finalmente a casa, per sempre. Se ci affideremo a Lui, vedremo realizzarsi davanti ai nostri occhi le Sue promesse e vivremo la vita come una opportunità dataci dall'Alto per riempire la nostra e l'altrui esistenza di gesti di speranza e di germi di resurrezione. E quando verrà l'ora di passare all'altra riva ci incammineremo verso la luce felicemente soddisfatti di essere riusciti a rendere un po' più umano e spirituale questo nostro meraviglioso mondo.

DON SERGIO MESSINA
Nato a Caltagirone in provincia di Catania nel 1945. Ordinato sacerdote il 17 marzo 1973. Da 26 anni è assistente religioso ospedaliero. Nel 1980 fonda la "Comunità l'Accoglienza", associazione che nell'arco di una quindicina di anni accoglie 27 minori in affidamento, ospita famigliari di bambini, malati di tumore, ricoverati al Regina Margherita di Torino, nonché diversi extracomunitari.
Nel 1990 dà inizio ad una collaborazione economico-educativa col Brasile, inviando volontari, attivando 500 adozioni a distanza e partecipando alla costruzione di strutture educative.
Dal 1993 è presidente e responsabile dell'associazione "Accoglienza Onlus", che conta oggi circa 400 soci ed è impegnata in progetti di promozione e realizzazione di cure palliative, nonché nella divulgazione della cultura del "Vivere il morire".
Nel 1999 fonda, all'interno dell'associazione, un servizio gratuito di assistenza domiciliare a malati oncologici in fase terminale, che opera, in convenzione con l'ASL 6 di Ciriè, su un territorio di circa 180.000 abitanti, ed ha sinora assistito oltre 700 pazienti.
Nel 2000, sempre all'interno dell'associazione, fonda un "Centro di documentazione e ricerca sulle cure palliative", con sede a Ciriè, ricco di oltre 1000 volumi e numerose riviste, inserito in rete e a disposizione per consultazioni e prestiti, sempre gratuitamente, di operatori sanitari e studenti.
Attualmente svolge il suo ministero pastorale all'interno di una casa di cura per malati di mente. É autore di varie pubblicazioni sul tema del morire e dell'accompagnamento dei morenti.Tiene conferenze e seminari in tutta Italia.

Ore 15.30
DINAMICA DEL RICORDO
Intervento di FLAVIO GANDINI
Scrittore, Studioso

Viviamo in un'epoca ricca di stimoli che spesso ci allontanano dalla nostra vera essenza. Ci si ritrova assopiti, quasi narcotizzati, in preda a un turbinio di informazioni che lasciano l'Anima disorientata.
L'Anima come Coscienza, luogo incorporeo all'interno dell'uomo e centro di gravità che attrae e conserva emozioni, pensieri e ricordi. Soltanto l'unione con essa può renderci unici e con un'esistenza irripetibile.
L'uomo si osserva, si analizza, ma raramente raggiunge il vero equilibrio tra ciò che è, ciò che vorrebbe essere (o crede di voler essere) e ciò che la gente pensa di lui. Questa condizione genera uno stato d'incertezza e d'insoddisfazione che impedisce all'Anima di esprimersi liberamente, creativamente e di realizzare la sua identità. Diventa, così, ancor più vittima della miriade di stimoli esterni che si alternano e si susseguono in un interminabile vortice, proponendo una quotidianità confusa e non appagante.

Ci si trova, così, immersi in innumerevoli situazioni e condizioni di esistenza che provocano una reazione emotiva stressante. Lo stress dovrebbe rappresentare, se visto in chiave positiva, una risorsa soggettiva a un periodo di intensa concentrazione di energie. Lo sforzo richiesto per portare a compimento un'impresa importante che in breve tempo lascia il posto a un equilibrato allentarsi della tensione.

In realtà lo stress è diventato un modus vivendi, una disastrosa abitudine alla quale siamo assuefatti e dalla quale sembra impossibile disintossicarsi. E disintossicarsi è la parola chiave... Infatti un continuo stato di tensione inquina l'Anima e intossica il corpo.

Invece di bruciare la vita rincorrendo sterili modelli e stimoli consumistici, che ci allontanano dalla nostra identità e dal nostro fecondo potenziale, dobbiamo svegliarci, divenire consapevoli della nostra condizione e superare gli ostacoli che l'illusoria realtà pone lungo la strada che porta al vero Sé. Attraverso la comprensione di storiche vie iniziatiche, si può scoprire che non è necessario condurre una vita ascetica per risvegliare in noi la nostra Essenza spirituale. La Quinta Via è un cammino evolutivo, un percorso iniziatico per illuminare le nostre risorse, le forze, le energie e il nostro amore e scoprire che la vita è troppo breve per sprecarla non vivendo intensamente e con coraggio e per non cercare di realizzare creativamente e gioiosamente i propositi della nostra Anima. Raggiungere il vero Sé richiede anche di spogliarsi di molti ornamenti inutili. Orpelli che altri ci hanno messo addosso o che ci siamo scelti per nasconderci alla nostra stessa vista o a quella degli altri o, ancora, per conformarci alle regole dei più.

Bisogna liberarsi del personaggio che ci siamo costruiti e lasciare venire fuori la vera essenza che ci anima.

La libertà è, in definitiva, l'obbiettivo ultimo di questo cammino. Si tratta di ricostruire quell'immenso mosaico che rappresenta noi stessi, la nostra identità, la nostra Anima, per sostituire l'immagine che gli altri hanno coniato per noi procurandoci un apparire invece di un essere.In questo percorso vengono esaminate anche le chiavi evolutive presenti nelle tematiche di grandi personaggi come Steiner, Gurdjieff, Jung, Castaneda e vengono usate le chiavi d'accesso ai mondi della subcoscienza scoperte da Calligaris ed elaborate da Gandini/Fumagalli.
www.vega2000.it

FLAVIO GANDINI
Scrittore e studioso di esoterismo e di metodi naturali per la salute ed il benessere, lavora da molti anni allo sviluppo della coscienza umana e della spiritualità, con un particolare utilizzo delle tematiche da lui sviluppate sulla base delle scoperte di Giuseppe Calligaris. Cofondatore del gruppo di ricerca e sperimentazione per lo sviluppo delle tecniche di Riequilibrio Energetico, Rievocazione (riflessologia regressiva), Ricapitolazione onirica, Stimolazione delle facoltà soprasensibili, e altro ancora. E' presidente dell'Associazione Culturale Vega, nata nel 2000 per dare un impulso alla diffusione della cultura relativa a discipline alternative come il Metodo Calligaris (creato da Gandini e Fumagalli) e allargarne gli orizzonti didattici. Nel 2004, in seguito alle richieste ricevute, ha intrapreso la divulgazione delle tecniche elaborate per il BenEssere del Corpo e dello Spirito, tramite convegni, conferenze e seminari applicativi. Ha scritto insieme a Samantha Fumagalli “L'anima svelata” e “La quinta via”, Anima Edizioni, in cui vengono trattati alcuni degli argomenti studiati e divulgati ed un vero e proprio cammino iniziatico.

Ore 16.30
IL MESSAGGIO DEL SIGNORE DEGLI ANELLI
Intervento di ADRIANO FORGIONE
Giornalista, Scrittore

I cerchi nel grano presentano una non casuale relazione con le simbologie esoteriche di tutte le tradizioni. Il messaggio, leggibile alla luce di questa relazione, è un richiamo del mondo divino ad un uomo oramai sordo al suo più profondo spirito.

Ogni grande tradizione spirituale dell'umanità è sempre stata legata alla capacità da parte dell'uomo di poter comunicare con quello che viene spesso definito “luogo delle origini”. Un desiderio fondato sulla consapevolezza che tra il nostro livello di realtà e quelli superiori e più “sottili”, da sempre associati a questo “luogo delle origini” e al divino, vi fossero dei ponti, canali di comunicazione ai quali si poteva accedere attraverso un percorso di conoscenza che avrebbe portato l'uomo a riconfigurare se stesso all'interno di un unico sistema universale. Tale sistema, presente nel nucleo esoterico di tutte le grandi religioni dell'umanità, era incentrato sulla vibrazione, sul verbo, sull'energia che da un unico punto di origine, posto a livelli vibrazionali più elevati si espande sino al livello di frequenza più basso per abbracciare l'intera creazione. Secondo tali principi, l'uomo che fosse stato in grado di portare a termine la Via sacra, il suo percorso di perfezionamento, si sarebbe posto in relazione diretta con la divinità e con questi livelli di frequenza, manifestando ciò che viene chiamato “Ka” o “Merkabah”, il “Corpo di Luce”. Egli avrebbe così riconquistato lo status di divinità “solare” fra gli umani. Gli Antichi hanno quindi codificato questo status nell'immagine dell'Uomo-Dio, il Perfetto, che non solo diviene consapevole e parte integrante dell'intero sistema energetico, ma quale mediatore fra il livello più basso, quello materiale, e quelli posti più in alto nella scala di frequenza, è in grado di manifestare la divinità e le sue forze in Terra.
www.heraedizioni.com

ADRIANO FORGIONE
E' editore e direttore editoriale della rivista mensile HERA - miti, civiltà scomparse, misteri archeologici.
Si occupa professionalmente, da dieci anni, di enigmi relativi al passato dell'Uomo, alle civiltà scomparse, al simbolismo e all'Alchimia.
II suo lavoro è caratterizzato da un approccio insieme umanista e scientifico, applicato anche allo studio del fenomeno dei Cerchi nel Grano.
É membro del Consiglio Direttivo del The Great Pyramid of Giza Research Association, associazione internazionale di ricerca per lo studio della piana di Giza, il cui Presidente è John De Salvo.
É vicepresidente dell'associazione NUOVA HERA.
É ospite di trasmissioni televisive e radiofoniche delle principali reti nazionali e relatore ai più importanti convegni italiani e internazionali.

Autore di "Cerchi nel Grano" edizione Hera

Ore 17.30 Fine Lavori